EU Update: "Fondamenti e prospettive per un nuovo Bauhaus Europeo in Alto Adige – Südtirol"

 

"Il nuovo Bauhaus europeo è un'iniziativa creativa e interdisciplinare che riunisce uno spazio di incontro per progettare futuri modi di vivere, situato al crocevia tra arte, cultura, inclusione sociale, scienza e tecnologia."

Vogliamo fare lo stesso in Alto Adige. Vogliamo fare un brainstorming su questo tema in un evento di avvio l'8 luglio al NOI Techpark in sette workshop.

Gli stakeholder di un'ampia gamma di settori sono chiamati a riflettere, discutere, dibattere:

1) Che ruolo può avere l'Alto Adige nel Nuovo Bauhaus europeo?

2) Che valore può avere questa iniziativa per l'Alto Adige?

Queste e altre domande troveranno risposta grazie agli organizzatori di questi sette workshop – Agenzia CasaClima, Eurac Research e la Libera Università di Bolzano - in collaborazione con l'amministrazione provinciale altoatesina.

 

 

                                                                                                                                                                              

 

 

La versione completa in PDF è scaricabile qui

Le altre edizioni degli EU Update sono consultabili qui.

 

Tags: EU Updateresearch and innovation itSouth Tyrol
EU Update: "Grundlagen und Visionen für ein Neues Europäisches Bauhaus in Südtirol – Alto Adige"

"Das neue Europäische Bauhaus ist eine kreative interdisziplinäre Initiative, die einen Ort der Begegnung schaffen soll, wo an der Schnittstelle von Kunst, Kultur, sozialer Inklusion, Wissenschaft und Technologie künftige Lebensweisen gestaltet werden."

Dasselbe wollen wir in Südtirol machen. Wir wollen im Rahmen eines Kick-offs Events am 08. Juli im NOI Techpark im Rahmen von sieben Workshops ein Brainstorming zu diesem Thema abhalten.

Akteure aus den unterschiedlichsten Bereichen sind aufgerufen, nachzudenken, zu diskutieren, zu debattieren:

1) Welche Rolle kann Südtirol im Neuen Europäischen Bauhaus spielen?

2) Welchen Stellenwert kann diese Initiative für Südtirol haben?

Diese und weitere Fragen, sollen dank der Organisatoren dieser sieben Workshops – KlimaHaus Agentur, Eurac Research und Freie Universität Bozen - in Zusammenarbeit mit der Südtiroler Landesverwaltung beantwortet werden.

 

Hier finden Sie die vollständige Pdf-Version zum Download. 

Hier finden Sie die Liste der veröffentlichten EU Update.

 

 

Tags: EU Updateresearch and innovation deSouth Tyrol
EU Update: "Horizon Europe Info Days"

 

Gli Horizon Europe Info Days sono l'evento successivo agli European Innovation & Research Days.L'obiettivo è quello di dare a tutte le parti interessate la possibilità di conoscere i fondi e  gli strumenti di Horizon Europe, ma anche di fare domande.Ora più che mai, la Commissione europea crede nella ricerca e nell'innovazione come mezzo per affrontare le sfide future. Per questo motivo ha lanciato degli appelli ("Calls") a presentare proposte, che saranno presentate nello specifico durante questi giorni.L'evento è stato diviso in cluster a seconda dell'argomento, e le macro aree sono: Salute; Clima, energia e mobilità; Cultura, creatività e società inclusiva; Sicurezza civile per la società; Digital, industria e spazi; Alimentazione, bioeconomia, risorse naturali, agricoltura e ambiente; ERA & Widening; Ricerca & infrastrutture; ; The Marie Sklodowska-Curie Actions: what's new under Horizon Europe.

 

                                                                                                                                                                              

 

La versione completa in PDF è scaricabile qui

La versione completa in PDF del secondo EU Update della settimana qui.

Le altre edizioni degli EU Update sono consultabili qui.

 

Tags: EU Updateresearch and innovation itSouth Tyrol
EU Update: "Horizon Europe Infotage"

 

Die Horizon Europe Infotage sind die Nachfolgeveranstaltung der European Innovation & Research Days. Ziel ist es, allen Beteiligten die Möglichkeit zu geben, sich über die Fonds und Instrumente von Horizon Europe zu informieren und Fragen zu stellen. 

Die Europäische Kommission glaubt mehr denn je an Forschung und Innovation als Mittel zur Bewältigung zukünftiger Herausforderungen. Aus diesem Grund hat sie Aufforderungen zur Einreichung von Vorschlägen (“Calls“) erstellt, die während dieser Tage präsentiert werden. 

Die Veranstaltung wurde je nach Thema in Cluster unterteilt und die Makrobereiche sind: Health; Climate, Energy and Mobility; Culture, creativity and inclusive society; Civil security for society; Digital, industry and space; Food, bioeconomy, natural resources, agriculture and environment; ERA & Widening; Research & infrastructures; The Marie Sklodowska-Curie Actions: what's new under Horizon Europe.

 

 

Hier finden Sie die vollständige Pdf-Version zum Download. 

Hier finden Sie das zweite EU Update der Woche.

Hier finden Sie die Liste der veröffentlichten EU Update.

 

 

Tags: EU Updateresearch and innovation deSouth Tyrol
EU Update: "Europäische Bürgerinitiative: Käfige für Nutztiere"

Das Thema des EU-Updates in dieser Woche lautet "Europäische Bürgerinitiative: Käfige für Nutztiere"

Read more

Tags: EU Updatesocial affairs deSouth Tyrol
EU Update: "Iniziativa dei cittadini europei: gabbie per animali da allevamento"

 

"..Sarà fondamentale bilanciare l'impegno per l'eliminazione graduale delle gabbie da allevamento come chiesto dalla petizione “End the Cage Age”, con le esigenze e le preoccupazioni degli agricoltori."

Il 30 giugno 2021 la Commissione ha annunciato che intende presentare una proposta legislativa entro la fine del 2023 e che farà parte della revisione della legislazione UE sul benessere degli animali. L’obbiettivo è di eliminare progressivamente l’uso delle gabbie in tutta Europa entro il 2027. La proposta è stata spiegata e fortemente voluta dalla commissaria europea alla salute, Stella Kyriakides, la quale l’ha intitolata “End the Cage Age” (Basta animali in gabbia). 

Il seguente articolo cercherà di dare una risposta alle seguenti domande:

1) In cosa consiste nello specifico quest'iniaziativa?2) Obiettivi e date.

 

 

                                                                                                                                                                              

 

 

La versione completa in PDF è scaricabile qui

Le altre edizioni degli EU Update sono consultabili qui.

 

Tags: EU Updatesocial affairs itSouth Tyrol
EU Update: "EIT Strategia 2021 - 2027"

 

"„...La nostra visione è quella di diventare la principale iniziativa europea che permette agli innovatori e agli imprenditori di sviluppare soluzioni di livello mondiale alle sfide sociali e crea crescita e posti di lavoro qualificati...'„In questo modo si presenta l’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (EIT)."

L’EIT (European Institute of Innovation & Technology), si configura come un organismo indipendente dell’UE il quale mira ad aumentare l’abilità dell’Europa ad innovarsi, supportando nuove idee e talenti. Attraverso connessioni e collaborazioni con aziende leader, laboratori di ricerca, imprese e studenti l’EIT ha lo scopo di creare una “comunità dell’innovazione”, dedicata alle sfide globali come il cambiamento climatico, l’energia sostenibile e una vita sana basata su una corretta alimentazione. 

Il seguente articolo cercherà di dare una risposta alle seguenti domande:

1) In cosa consiste nello specifico questo Programma?2) Obiettivi nel piano settennale EIT.

 

 

                                                                                                                                                                              

 

 

La versione completa in PDF è scaricabile qui

Le altre edizioni degli EU Update sono consultabili qui.

 

Tags: EU Updateresearch and innovation itSouth Tyrol
EU Update: "EIT-Strategie 2021 - 2027"

Das Thema des EU-Updates in dieser Woche lautet "EIT-Strategie 2021 - 2027"

Read more

Tags: EU Updateresearch and innovation deSouth Tyrol
EU Update: "Sprachliche Minderheiten in der EU. Beschützte Gruppen oder regelmäßig vergessen?"

Der Schutz von Minderheiten ist in der Tat ein immer wiederkehrendes und periodisches Thema, das die politische Debatte sowohl auf europäischer als auch auf nationaler Ebene belebt.

Obwohl es mehrere Arten von Minderheiten gibt, richtet sich das Interesse im folgenden Artikel auf sprachliche Minderheiten („SM“). Die Relevanz dieses Themas wurde in einem Bericht des Europäischen Parlaments deutlich unterstrichen, in dem es heißt dass: 

fast die Hälfte der rund sechstausend weltweit gesprochenen Sprachen ist gefährdet oder vom Verschwinden bedroht … „SM“machen die sprachliche Vielfalt aus und gehören zum immateriellen Kulturerbe der Menschheit ... Die Nichtbeachtung der sprachlichen Rechte von Regional- oderMinderheitengemeinschaften wird als rassistische Diskriminierung qualifiziert, eine Verletzung der Menschenrechte.

Der Zweck des folgenden Artikels ist die  Situation der sprachlichen Minderheiten innerhalb der EU zu analysieren; es soll nämlich untersucht werden, inwieweit sie von den europäischen Institutionen geschützt werden bzw. nicht geschützt werden.

 

 

Hier finden Sie die vollständige Pdf-Version zum Download. 

Hier finden Sie die Liste der veröffentlichten EU Update.

 

 

Tags: EU UpdateCulture and Education deSouth Tyrol
EU Update: "Programma d’Azione Zero Inquinamento. Mappa del tesoro o fumo negli occhi?"

 

"Il raggiungimento di un pianeta sano per tutti i suoi abitanti costituisce una finalità alquanto ambita"... „esso costituisce un obiettivo intersettoriale che necessita con urgenza di azioni che tengano conto di vari aspetti, come le conseguenze dei cambiamenti climatici, la riduzione della biodiversità, e l'incremento dell’inquinamento.“„In questo, il Programma d'azione zero inquinamento è volto a supportare, da un lato, l'Agenda ONU 2030 e, dall'altro, gli obiettivi di neutralità climatica dell’UE 2030“Arno Kompatscher (2021)

Con queste parole il Presidente Kompatscher ha voluto introdurre il „Programma d’Azione Zero Inquinamento“ (o “Zero Pollution Action Plan”) durante il suo intervento nel corso dell‘evento „Sfide rurali e urbane nello sviluppo di piani regionali a inquinamento zero“, co-organizzato dal Comitato europeo delle Regioni e dalle Regioni Euregio in data 11 giugno.

La tematica dell’inquinamento, che tutt’oggi viene gravemente sottovalutata dai media, non ricopre infatti la posizione di spicco che le spetterebbe nelle attenzioni e priorità della società europea e mondiale. 

Il seguente articolo cercherà di dare una risposta alle seguenti domande:

1) In cosa consiste nello specifico questo Programma d’Azione?2) L’obiettivo di ridurre entro il 2050 l’inquinamento antropogenico a zero, per quantoauspicabile e di nobile intenzione, può realisticamente essere raggiunto?

 

 

 

 

La versione completa in PDF è scaricabile qui

Le altre edizioni degli EU Update sono consultabili qui.

 

Tags: EU Updateenergy_and_environment_ITASouth Tyrol
EU Update: "Zero Pollution Action Program. Traumplan oder Sand in die Augen?"

Das Thema des EU-Updates in dieser Woche lautet "Zero Pollution Action Program. Traumplan oder Sand in die Augen?"

Read more

Tags: EU Updateenergy_and_environment_DESouth Tyrol
EU Update: "Covid-19 Folgen für den Zusammenhalt der EU. Niedergang des europäischen Traums oder Aufbruch zu einem neuen Beginn?"

 

„Das Coronavirus ist die bisher größte Herausforderung für die Europäische Union“

Angela Merkel (2020)

Mit diesen Worten wandte sich die deutsche Bundeskanzlerin Angela Merkel an die Presse, um einen Aufruf an die EU-Mitgliedsstaaten zu starten und zu mehr Solidarität aufzurufen.

Die Covid-19-Pandemie verursachte in der Tat vom ersten Moment an einen exogenen Schock, der die Resilienz des gesamten europäischen Integrationsprozesses auf eine harte Probe stellte.

Die zigste Krise, die den gesamten europäischen Kontinent (in diesem Fall auch den Rest der Welt) erfasst hat, zwingt uns dazu, über die Beziehung zwischen Krisen und dem Prozess der europäischen Integration (in erster Linie der Kohäsion zwischen den Mitgliedsstaaten) nachzudenken.

Read more

Tags: EU UpdateCulture and Education deSouth Tyrol
EU Update: "Impasse sulla riforma della PAC, Flop annunciato della Presidenza portoghese o possibile sblocco della situazione in extremis?"

Il continuo scontro tra i legislatori europei sulla proposta di riforma della PAC  della Commissione ha recentemente raggiunto il suo apice. Ma quali sono i motivi alla base di questa battaglia istituzionale? E quali sono gli scenari futuri più plausibili?

La proposta legislativa di riforma della Politica Agricola Comune (PAC), presentata dalla Commissione nel ben lontano giugno 2018, è tutt’oggi persistente punto di scontro tra Parlamento europeo, Consiglio europeo e Commissione stessa.

Come soluzione temporanea, dopo l'assegnazione dei fondi della PAC per il 2021-27 dal bilancio a lungo termine dell'UE, è stato concordato un regolamento transitorio per gli anni 2021 e 2022. Il regolamento transitorio ha così esteso la maggior parte delle regole della PAC che erano in vigore durante il periodo 2014-20.

La risoluzione definitiva dell’impasse non è tuttavia stata trovata neanche in seguito all’ultimo tour de force di tre giorni (26-28 maggio 2021), dove Commissione, Consiglio e Parlamento si sono incontrati ripetutamente con l’intento di trovare il tanto agognato compromesso.

La volontà di trovare l’accordo, per quanto finora solamente dichiarata, è stata ripetutamente affermata dai legislatori. La Presidenza portoghese del Consiglio, per voce della ministra dell’agricoltura Maria do Céu Antunes, ha giusto recentemente reiterato con fermezza la volontà di raggiungere una soluzione entro la scadenza del mandato portoghese (30 giugno 2021).

La riforma della PAC è la nostra priorità. La PAC è stata presentata dalla Commissione tre anni fa, e noi vogliamo che questa riforma sia conclusa durante la presidenza portoghese perché comprendiamo che abbiamo bisogno di queste condizioni per garantire un'agricoltura più verde e più resiliente.Maria do Céu Antunes (2021)

I molteplici tentativi di trovare un accordo, continuamente falliti fino ad oggi, iniziano tuttavia a preoccupare; non solo l’iniziale ping-pong tra Parlamento e Consiglio sembra sempre più ricordare una ultra-maratona tennistica, ma in aggiunta la scadenza del mandato Portoghese si avvicina inesorabilmente.

La domanda che categoricamente scaturisce è la seguente: Quali sono i motivi, ergo i punti critici, per cui la riforma non riesce a trovare un’intesa intra-istituzionale?

I motivi sono indubbiamente diversi, ma uno in primis riesce ad inasprire il dibattito, allargando la forbice tra la posizione del Parlamento e quella del Consiglio: la relazione tra PAC e Green Deal europeo, o meglio, come le modifiche della PAC dovranno gioco-forza basarsi ed aiutare a raggiungere i target imposti dal Green deal (e soprattutto in che misura!).

Proprio in relazione a tale dilemma appare evidente interrogarsi sul come la PAC possa aiutare nel raggiungere gli obiettivi prefissati dalla Commissione europea mediante l’annuncio del Green Deal Europeo.

Partiamo però con una constatazione fondamentale: La direzione dell'agricoltura europea è di particolare importanza per risolvere i problemi ambientali e climatici. Per anni sono state attuate strategie e programmi di sviluppo sostenibile che, pur avendo preso le giuste iniziative, sono ancora insufficienti rispetto alle esigenze percepite.

Non ha sicuramente aiutato il fatto che la proposta sulla riforma della PAC sia datata giugno 2018 (Commissione Juncker), mentre il Green Deal europeo è stato presentato, come cardine della Commissione von der Leyen, solo nel dicembre 2019.L’evidente frizione cronologica non può tuttavia rappresentare il solo capro espiatorio per l’impasse tra la PAC e il Green Deal.

Se per un’analisi tecnica dettagliata dei fattori di scontro sulla riforma si rimanda al capillare lavoro di Alan Matthews (Docente emerito in “Politiche Agricole Europee” al Trinity College Dublin), la Commissione ha ciò-nonostante affermato che, se integrata dall’aggiunta di nuovi strumenti ad hoc, la proposta di riforma risulti pienamente compatibile con le ambizioni del Green Deal.

Ciò che a pensar male può tuttavia apparire, è che il termine compatibile nasconda una situazione di convivenza forzata piuttosto che di connubio perfetto tra la PAC e il Green Deal. Ma come, e in che misura, riuscirà dunque la riforma della PAC a contribuire al raggiungimento degli obiettivi del Green Deal?

In ambito accademico le risposte a questo quesito sono, stranamente, abbastanza omogenee e concordi.

In un paper che cerca di allocare il ruolo della CAP nell’agenda europea, sempre più incentrata sulla tematica verde e sostenibile, viene evidenziato come le ambizioni dell'UE per l'ambiente rurale e un sistema alimentare più sostenibile sono aumentate in un momento in cui l'approccio incrementale per fare tali adattamenti alla PAC ha perso slancio.

Da ciò viene dedotta la conclusione che per riuscire a raggiungere gli obiettivi prefissati dal Green Deal sarà richiesta più innovazione politica di quanta ne sia emersa ad oggi; viene inoltre ritenuto più plausibile che questa innovazione fiorisca in misura maggiore al di fuori e non all'interno della PAC.

Anche lo stesso Alan Matthews conclude che probabilmente la nuova PAC sarà molto meno efficace nel raggiungere gli obiettivi del Green Deal di quanto avrebbe potuto essere.Anch’egli, tuttavia, ipotizza che possibili cambiamenti normativi al di fuori della PAC (per esempio la legge europea sul clima, la legislazione correlata intorno al più ambizioso obiettivo di riduzione del 2030 e gli obiettivi di inquinamento zero) potranno forzare il ritmo del cambiamento.

Il quadro piuttosto pessimistico attorno alla riforma della PAC, che emerge dal campo accademico, non deve tuttavia essere visto come una sentenza definitiva sul nostro futuro; sarà infatti solo il tempo, in ultima istanza, a dirci come la situazione andrà evolvendosi.

Proprio lo stesso tempo che tanto fugace ed ineluttabile sembra scorrere per la Presidenza portoghese del Consiglio. Da cittadini europei non resta che sperare in un colpo di scena finale degno del miglior Houdini, in modo da compiere l’ennesimo ed incrementale piccolo passo verso quell’Europa verde, sostenibile ed inclusiva che tanto invochiamo.

 

 

 

La versione completa in PDF è scaricabile qui

Le altre edizioni degli EU Update sono consultabili qui.

 

Tags: EU Updateagriculture itaSouth Tyrol
EU Update: "Impasse bei der GAP-Reform, Versagen der portugiesischen Ratspräsidentschaft oder mögliche Lösung der Blockade in extremis?"

Das Thema des EU-Updates in dieser Woche lautet "Impasse bei der GAP-Reform: Versagen der portugiesischen Ratspräsidentschaft oder mögliche Lösung der Blockade in extremis?"

Read more

Tags: EU Updateagriculture deSouth Tyrol
EU Update: "New European Bauhaus", Conditio sine qua non per l’implementazione del Green Deal

La politica e l'economia sono necessarie, ma non sufficienti. Abbiamo bisogno di altro. Abbiamo bisogno di una narrazione comune. Deve raggiungere non solo il nostro cervello ma anche il nostro cuore e la nostra anima. Dobbiamo essere in grado di sentirla. Il New European Bauhaus vuole creare proprio questo sentimento per il nostro Green Deal europeo.

Ursula von der Leyen (2021)

Per quanto risulti facile farsi contagiare dallo spirito nobile, intrigante e galvanizzante del New European Bauhaus, la natura stessa di questa iniziativa fa sì che essa sia molto vaga ed astratta in termini di definizione ed implementazione.

Il seguente articolo cercherà di delineare una cornice generale per il quadro NEB, cercando al contempo di collocare questa inziativa europea a livello territoriale altoatesino.

Read more

Tags: EU Updateenergy_and_environment_ITASouth Tyrol
EU Update: "New European Bauhaus", Conditio sine qua non für die Umsetzung des Green Deal

Politik und Wirtschaft sind notwendig, aber nicht ausreichend. Wir brauchen mehr. Wir brauchen ein gemeinsames Narrativ. Sie muss nicht nur unser Gehirn, sondern auch unsere Herzen und Seelen erreichen. Wir müssen in der Lage sein, es zu fühlen. Das Neue Europäische Bauhaus will genau dieses Gefühl für unseren europäischen Green Deal schaffen.

Ursula von der Leyen (2021)

So leicht es auch ist, sich vom edlen, faszinierenden und galvanisierenden Geist des Neuen Europäischen Bauhauses anstecken zu lassen, bedeutet die Natur dieser Initiative, dass sie in Bezug auf Definition und Umsetzung sehr vage und abstrakt ist.

Der folgende Artikel wird versuchen, einen allgemeinen Rahmen für das NEB zu skizzieren und gleichzeitig versuchen, diese europäische Initiative auf der territorialen Ebene Südtirols zu verorten.

Read more

Tags: EU Updateenergy_and_environment_DESouth Tyrol
EU Update: Smart city "hype": tesi fondata o entusiasmo fittizio?

L'argomento dell'EU Update di questa settimana è: Smart City "Hype": tesi fondata o entusiasmo fittizio?

Read more

Tags: EU Updateresearch and innovation itSouth Tyrol
EU Update: Smart City “Hype”: begründete These oder künstliche Aufregung?

In der aktuellen Debatte, wie die Prämissen des Green Deals konkret in Maßnahmen umgesetzt werden können, um Europa "nachhaltiger, schöner und inklusiver" zu machen, kannibalisieren Städte (ergo "Smart Cities") oft den Fokus der Diskussion.

Ist die aufgeregte Aufmerksamkeit gegenüber dem Konzept "Smart City", die an einen regelrechten Hype grenzt,  gerechtfertigt, wenn wir uns die Auswirkungen ansehen, die Smart Cities auf die Zukunftsaussichten Europas haben könnten?

Auf diese Frage wird dieser Kurzartikel versuchen, eine bescheidene und konzise Antwort zu geben.

Read more

Tags: EU Updateresearch and innovation deSouth Tyrol