EU Update - La digitalizzazione della sanità

L'edizione di questa settimana dell'EU Update: La digitalizzazione della sanità. 

La versione completa in PDF (in lingua tedesca) è scaricabile qui.

Le altre edizioni degli EU Update sono consultabili qui.

 

 

Tags: EU UpdateHealth and Consumer engSouth Tyrol

Flash News: La Commissione ha presentato la proposta di Quadro Finanziario Pluriennale 2021 - 2027

La Commissione ha adottato oggi la proposta di Quadro Finanziario Pluriennale (QFP) dell'UE per il periodo 2021-2027. Il nuovo QFP prevede una spesa totale sui sette anni di 1.135 miliardi di €, pari all'1,11% del reddito nazionale lordo dell'UE-27 (RNL) (scheda informativa generale). La proposta della Commissione concentra le risorse disponibili su un numero limitato di priorità in cui l'impatto dell'azione dell'Unione in termini di benefici per i cittadini è più forte. Tra i settori con un più marcato valore aggiunto europeo, dove quindi si concentrerà una maggiore spesa dell'UE nei prossimi anni, rientrano: sicurezza e difesa, gestione dei flussi migratori e delle frontiere dell'Unione, cambiamento climatico, mobilità dei giovani e ricerca&innovazione.

Tags: EU Policyflash news italianoTrentino

Leggi tutto...

Rassegna stampa 03.05.2018 dell'Ufficio di Bruxelles

Viene oggi pubblicata la rassegna stampa settimanale dell’Ufficio di Bruxelles della Provincia Autonoma di Bolzano con i più importanti sviluppi europei.
É anche possibile consultare l’EU Update "La Digitalizzazione della Sanità".

  • Bilancio dell'UE: un bilancio moderno al servizio di un'Unione che protegge, dà forza e difende
  • Pensioni nell'UE: una relazione riconosce l'impegno profuso dagli Stati membri per garantire pensioni adeguate, ma resta ancora molto da fare
  • Aiuti di Stato: la Commissione approva un piano d'investimento per le autostrade italiane
  • Dichiarazione della Commissaria Marianne Thyssen in vista della Giornata internazionale dei lavoratori
  • Previsioni economiche di primavera 2018: prosegue l'espansione nonostante nuovi rischi
  • “Sportello unico” della Commissione europea per consultazioni
  • Calendario – Parlamento europeo
  • Relazioni ed approfondimenti dall’Ufficio di Bruxelles
Tags: Rassegnastampa BolzanoSouth Tyrol

Leggi tutto...

EU Update - La tassazione digitale

“La digitalizzazione offre innumerevoli benefici e opportunità, ma rende anche necessario adeguare le norme e i sistemi tradizionali. La nostra preferenza andrebbe a norme convenute a livello mondiale, anche in ambito OCSE. Tuttavia, l'importo degli utili attualmente non tassati è inaccettabile. Dobbiamo adeguare con urgenza la nostra normativa fiscale al 21º secolo mettendo in atto una nuova soluzione globale e adatta alle esigenze future." Valdis Dombrovskis, Vicepresidente responsabile per l'Euro e il dialogo sociale.


Il 21 marzo la Commissione europea ha presentato due proposte relative a una tassazione digitale più equa. Con queste proposte la Commissione ha risposto alla esigenza di adeguare le norme fiscali all’era digitale. Le norme fiscali prevedono che l’azienda venga tassata nel paese in cui ricade la sua sede legale e non dove essa produce effettivamente il suo guadagno. Queste norme sono state create all’inizio del ventesimo secolo e perciò erano state previste per le imprese tradizionali. Questo sistema ha creato una distorsione fiscale: le imprese tradizionali sono chiamate a versare in media il 23,2% di tasse, mentre le aziende digitali ne pagano in media solo il 9,5%.

La prima proposta autorizza gli Stati membri a tassare i ricavi generati dalle imprese digitali sul territorio loro anche quando non hanno una presenza fisica nel territorio e se sono soddisfatte almeno una delle seguenti condizioni:
a) i ricavi di un periodo d’imposta superano sette milioni di euro.
b) il numero di utenti situati nello Stato membro sono più di 100.000 nel corso del periodo d’imposta.
c) più di 3.000 contratti commerciali per servizi digitali sono stati conclusi con gli utenti situati nello Stato membro nel corso del periodo d’imposta.

La seconda proposta relativa al sistema comune d’imposta sui servizi digitali applicabile ai ricavi derivanti dalla fornitura di taluni servizi digitali prevede un’imposta temporanea sui ricavi ottenuti da alcune attività digitali per le quali attualmente non sono previste imposte specifiche. Alcuni esempi sono:
- i ricavi generati dalla vendita di spazi pubblicitari online;
- i ricavi generati dalle attività di intermediazione digitale che permettono o facilitano l’interazione tra utenti e la vendita di beni e servizi tra di essi;
- i ricavi generati dalla vendita di dati generati da informazioni fornite dagli utenti.

Questa imposta riguarda solo le imprese il cui importo di ricavi mondiale supera i 750 milioni di euro e nell’Unione europea 50 milioni di euro.


Veronika Grohe

La versione completa in PDF è scaricabile qui.

Le altre edizioni degli EU Update sono consultabili qui.

Tags: EU UpdateSouth Tyrol

Rassegna stampa 27.04.2018 dell'Ufficio di Bruxelles

Viene oggi pubblicata la rassegna stampa settimanale dell’Ufficio di Bruxelles della Provincia Autonoma di Bolzano con i più importanti sviluppi europei.
É anche possibile consultare l’EU Update "La tassazione digitale".

  • Piattaforme online: la Commissione stabilisce nuove norme su trasparenza e correttezza
  • Lotta alla disinformazione online: proposta della Commissione di un codice di buone pratiche dell'UE
  • Vaccini: la Commissione chiede una maggiore cooperazione UE nella lotta contro le malattie prevenibili
  • Dati nell'UE: forte impegno della Commissione per aumentare la disponibilità dei dati e promuoverne la condivisione nel campo dell'assistenza sanitaria
  • Aiuti di Stato: indagine della Commissione sul prestito dello Stato italiano ad Alitalia
  • Scoperta rivoluzionaria della ricerca sul cancro finanziata dall'UE
  • “Sportello unico” della Commissione europea per consultazioni
  • Calendario – Parlamento europeo
  • Relazioni ed approfondimenti dall’Ufficio di Bruxelles 
Tags: Rassegnastampa BolzanoSouth Tyrol

Leggi tutto...

Newsletter von Tirol vom 26.04.2018

Tirol in Europa 16/18
 
Tags: NewsletterNewsletter TyrolTyrol

Leggi tutto...

Voices from the Regions: Rethinking the communication of Cohesion Policy

Il 26 aprile si è tenuta la conferenza "Voices from the Regions: Rethinking the communication of Cohesion Policy".

Il report (in lingua inglese) è scaricabile qui.

Tags: event italianoregional policy itSouth Tyrol

The Role of Social Services in the Implementation of the European Pillar of Social Rights

Il 24 aprile si è tenuta la conferenza “The Role of Social Services in the Implementation of the European Pillar of Social Rights” presso il Parlamento europeo.

Luk Zelderloo, presidente di Social Services Europe, ha ricordato che i servizi sociali, insieme al settore sanitario, danno lavoro all'11% della forza lavoro europea e che con l’adozione del pilastro europeo dei diritti sociali il focus sembra essere ritornato sulla politica sociale dopo dieci anni di sottoinvestimenti. Inoltre ha affermato che la regola del tre per cento del patto di stabilità starebbe ostacolando gli investimenti in questo settore e che non si dovrebbe mettere il sociale all’ultimo posto dell’agenda politica.

Heather Roy di Eurodiaconia ha presentato il documento di sintesi di Social Services Europe sul ruolo chiave dei servizi di welfare nell'implementazione del pilastro europeo dei diritti sociali. Ha dichiarato che i venti principi del pilastro europeo dei diritti sociali sono ambiziosi e che dieci su venti non possono essere realizzati senza i servizi sociali. Quindi si dovrebbe investire nel finanziamento di tali servizi e nel miglioramento delle politiche sociali. Ha sottolineato che i servizi sociali sono necessari a tutti. Inoltre, ha dichiarato che il pilastro europeo dei diritti sociali è uno strumento che richiede un impegno a livello nazionale per avere successo.

Ruth Paserman, membro del Gabinetto della Commissaria Marianne THYSSEN - Occupazione, affari sociali, competenze e mobilità dei lavoratori della Commissione europea, ha dichiarato che vi sono già alcune proposte legislative attraverso le quali poter raggiungere gli obiettivi del pilastro europeo dei diritti sociali. Relativamente al semestre europeo ha riportato l’idea di ridurre il numero di raccomandazioni e di fare attenzione che queste non siano in contraddizione tra loro.

Rudi Van Dam del Comitato per la protezione sociale (CPS), organo preparatorio del Consiglio, ha ricordato di riferirsi al quadro europeo volontario della qualità per i servizi sociali per promuovere i criteri qualitativi degli stessi fra gli Stati membri.
Sofia Ribeiro, Eurodeputata (PPE), ha affermato come il semestre europeo sia il primo passo fondamentale per implementare il pilastro europeo dei diritti sociali e che a tal fine occorre trovare un equilibrio tra la dimensione economica e quella sociale.

Conny Reuter di SOLIDAR ha ricordato che nell’implementazione delle norme europee non si deve dimenticare che gli Stati membri hanno dei sistemi e background diversi. Ha affermato che fra i partecipanti della conferenza c’era il consenso sull’importanza dell’implementazione del pilastro europeo dei diritti sociali e che si deve ora portarlo sul livello nazionale, regionale e locale.

Georgi Pirinski, Eurodeputato (S&D) ha dichiarato come il raggiungimento degli obiettivi del pilastro europeo dei diritti sociali non sia possibile senza effettuare investimenti. Ha concluso la conferenza con l’affermazione che i venti principi del pilastro europeo dei diritti sociali non sono solo principi ma contengono dei diritti veri e propri, ad es. il principio 18 afferma: “ogni persona ha diritto a servizi di assistenza a lungo termine di qualità e a prezzi accessibili, in particolare ai servizi di assistenza a domicilio e ai servizi locali”.

Il report è scaricabile qui

Tags: event italianosocial affairs itSouth Tyrol

Newsletter von Tirol vom 19.04.2018

Tirol in Europa 15/18
 
Tags: NewsletterNewsletter TyrolTyrol

Leggi tutto...

EU Update - L'iniziativa dei cittadini europei

L'edizione di questa settimana dell'EU Update: L'iniziativa dei cittadini europei. 

La versione completa in PDF è scaricabile qui.

Le altre edizioni degli EU Update sono consultabili qui.

 

 

Rassegna stampa 19.04.2018 dell'Ufficio di Bruxelles

Viene oggi pubblicata la rassegna stampa settimanale dell’Ufficio di Bruxelles della Provincia Autonoma di Bolzano con i più importanti sviluppi europei.
É anche possibile consultare l’EU Update "L'iniziativa dei cittadini europei".

  • Unione della sicurezza: la Commissione presenta nuove misure per privare i terroristi e i criminali dei mezzi e dello spazio per agire
  • Unione della sicurezza: la Commissione facilita l'accesso alle prove elettroniche
  • Riforma del finanziamento dei partiti politici: la Commissione accoglie con favore la rapida conclusione di un accordo da parte dei legislatori dell'UE
  • Aiuti di Stato: la Commissione approva il regime italiano che agevola l'uscita dal mercato delle piccole banche in dissesto
  • Nuovi prestiti per mobilitare un miliardo di euro per il settore agricolo e della bioeconomia
  • Energia: edifici UE più efficienti e “smart” entro il 2050
  • Ambiente: nuovi obiettivi di riduzione CO2 per agricoltura, trasporto, edilizia e rifiuti
  • “Sportello unico” della Commissione europea per consultazioni
  • Calendario – Parlamento europeo 
  • Relazioni ed approfondimenti dall’Ufficio di Bruxelles 
Tags: Rassegnastampa BolzanoSouth Tyrol

Leggi tutto...

Flash News: Innovation Radar

Il 10 aprile 2018, in occasione del Digital Day 2018 a Bruxelles, la Commissione ha lanciato un nuovo strumento, l'Innovation Radar, con lo scopo di dare visibilità a sistemi e soluzioni innovative finanziate con fondi europei e favorirne lo sbocco sul mercato.

Tags: flash news italianoresearch and innovation itinvestments itTrentino

Leggi tutto...

Riunione del Gruppo di lavoro Innovazione & Investimenti della rete ERRIN

Il 19 aprile la sede della Regione europea Tirolo-Alto Adige-Trentino ha ospitato la prima riunione 2018 del Gruppo di lavoro Innovazione & Investimenti della rete ERRIN (Rete delle regioni europee per la ricerca e l'innovazione) di cui la Provincia di Trento, attraverso l’Ufficio per i rapporti con l'Ue a Bruxelles, è co-leader.

Tags: event italianoenergy_and_environment_ITAregional policy itresearch and innovation itTrentino

Leggi tutto...

Integration of long-term unemployed into the labour market: 2 years after the Council Recommendation

Il 12 aprile ha avuto luogo una conferenza sul tema della reintegrazione dei disoccupati di lunga durata nel mercato del lavoro.

Qui si trova il report completo (in lingua tedesca).

Tags: event italianosocial affairs itSouth Tyrol

EU Update - 25 anni di mercato unico europeo

Dalle luci del Nord al sole del Mediterraneo, abbiamo libertà di movimento, per persone, beni, servizi e capitali. Siamo il mercato integrato più grande al mondo

Anna Maria Corazza Bildt, vicepresidente della Commissione Mercato interno del Parlamento europeo.

Il mercato unico europeo che permette la libera circolazione di persone, merci, denaro e servizi (le cosiddette 4 libertà) all’interno del territorio ha compiuto quest’anno 25 anni. Il mercato unico era già previsto dal Trattato di Roma del 1957. Nel 1986 l’atto unico europeo prevedeva il 31.12.1992 come data fissa per la completa realizzazione del mercato.
Il mercato comprende tutti i 28 paesi membri dell’Unione europea e 4 paesi non membri: Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera e ha un prodotto interno lordo pari a 13 trilioni di euro. 

Tags: EU Updatesingle market and SMEs_itSouth Tyrol

Leggi tutto...

Newsletter von Tirol vom 11.04.2018

Tirol in Europa 14/18

Tags: NewsletterNewsletter TyrolTyrol

Leggi tutto...

Flash news: Fondo europeo per la difesa

Nel giugno 2017 la Commissione ha varato un Fondo Europeo per la Difesa, già annunciato dal Presidente Junker nel settembre 2016 e appoggiato dal Consiglio nel dicembre 2016. Il fondo prevede di destinare 5,5 miliardi di euro l’anno per sostenere e coordinare la ricerca e l’innovazione nel settore della difesa, finanziando progetti collaborativi che dovranno coinvolgere almeno 3 partecipanti da diversi Stati membri.

Il fondo si divide principalmente in due sezioni: la prima è destinata alla ricerca collaborativa ed è interamente e direttamente finanziata dall’UE (previsti 90 milioni di euro fino al 2019 e 500 milioni di euro annui dopo il 2020), mentre la seconda è destinata al cofinanziamento di attività di sviluppo e acquisizione di tecnologie ed equipaggiamenti (previsti 500 milioni di euro nel 2019 e 2020 e 1 miliardo di euro l’anno dopo il 2020 per cofinanziamenti dell’UE entro il 20%, 2 miliardi di euro fino al 2020 con successivo rialzo a 4 miliardi di euro ogni anno dopo il 2020 per progetti finanziati dagli Stati membri almeno nella misura del 80%). L’obbiettivo è quello di garantire ai cittadini una maggiore sicurezza, rendere più efficiente la spesa degli Stati membri in materia di difesa comune (evitando inutili duplicazioni ed intralci nella schieramento delle forze) e promuovere una base industriale europea competitiva ed innovativa nel settore della difesa.

In data 9 marzo 2018 la Commissione ha adottato il programma di lavoro per il 2018 per l’azione preparatoria che sarà implementata tra il 2018 e il 2020. Per l’anno 2018 sono stati stanziati 40 milioni di euro dei 90 complessivi messi a disposizione fino al 2019. Pertanto, sono stati aperti tre bandi per la presentazione di proposte di progetto che dovranno avere una durata compresa fra i 12 e i 36 mesi.

Il primo bando ha una dotazione complessiva di 12 milioni di euro e prevede la selezione di un progetto che abbia ad oggetto lo sviluppo di soluzioni system-on-a-chip o system-inpackage affidabili per applicazioni nel settore della difesa con l’obbiettivo di garantire il processamento dei dati in tempo reale, elemento fondamentale da cui dipendono in modo critico sempre più dispositivi di difesa.

Il secondo bando ha una dotazione pari a 5,4 milioni di euro e intende finanziare un progetto per lo sviluppo di un laser effector ad alta energia con una potenza in uscita di oltre 100kW, resistente a diverse condizioni atmosferiche e con misure e design compatto così da poter essere montato su dispositivi mobili (mare, terra, aria).

Il terzo bando prevede di finanziare un’azione di coordinamento e supporto per l’individuazione di prospettive tecnologiche strategiche per un ammontare massimo di 1,9 milioni di euro. L’obbiettivo principale di una strategia a lungo termine sta nel ridurre al minimo la dipendenza tecnologica europea (comprese materie prime e componenti essenziali per lo sviluppo di determinate tecnologie). L’azione dovrà prevedere perciò la mappatura delle attuali dipendenze (partendo possibilmente dalle materie prime alla fonte), identificare aree tecnologiche per cui una non dipendenza europea potrebbe essere cruciale e sviluppare soluzioni per risolvere il rischio di dipendenza tecnologica e militare.

 

 

 

Tags: flash news italianoresearch and innovation itTrentino

Newsletter von Tirol vom 05.04.2018

Tirol in Europa 13/18

Tags: NewsletterNewsletter TyrolTyrol

Leggi tutto...

EU Update - WIFI4EU - WLAN gratuita per tutti

L'edizione di questa settimana dell'EU Update: WIFI4EU - WLAN gratuita per tutti. 

La versione completa in PDF è scaricabile qui.

Le altre edizioni degli EU Update sono consultabili qui.

 

 

Tags: EU Updatehealth and consumer itaSouth Tyrol

Rassegna stampa 04.04.2018 dell'Ufficio di Bruxelles

Viene oggi pubblicata la rassegna stampa settimanale dell’Ufficio di Bruxelles della Provincia Autonoma di Bolzano con i più importanti sviluppi europei.
É anche possibile consultare l’EU Update "WIFI4EU".

  • Iniziativa dei cittadini europei: 9 milioni di cittadini hanno partecipato al processo legislativo dell'UE
  • Piano d'azione sulla mobilità militare: un'iniziativa concreta per un'Unione della difesa
  • Migliori condizioni per i consumatori: trasferimenti di denaro in euro a basso costo in tutta l'Unione e conversioni valutarie più giuste
  • Porta in viaggio i tuoi abbonamenti digitali: dichiarazione comune della Commissione europea, del Parlamento europeo e della presidenza bulgara del Consiglio dell'UE
  • Sicurezza stradale: diventa obbligatoria l'installazione di sistemi eCall di bordo basati sul 112
  • La Commissione si rallegra per l'ambizioso accordo sulla prima legislazione UE volta a monitorare e comunicare le emissioni di CO2 dei veicoli pesanti
  • Eurostat: metà dei giovani disoccupati nell’UE sono disposti a stabilirsi all'estero pur di trovare lavoro
  • “Sportello unico” della Commissione europea per consultazioni
  • Calendario – Parlamento europeo
Tags: Rassegnastampa BolzanoSouth Tyrol

Leggi tutto...