Il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha presentato oggi durante la seduta plenaria del Parlamento il “Libro Bianco sul futuro dell'Europa”. Come precedentemente annunciato in occasione del discorso sullo stato dell'Unione europea 2016, il Libro bianco rappresenta il contributo della Commissione al dibattito in vista del Summit europeo che si terrà il prossimo 25 marzo a Roma in occasione della celebrazione del sessantesimo anniversario dell'approvazione dei Trattati di Roma.

Nel Libro Bianco la Commissione identifica 5 possibili scenari che potrebbero delinearsi da ora al 2025 con riferimento ai grandi cambiamenti che l'Unione si troverà a dover affrontare (dall'impatto delle nuove tecnologie sulla società e l'occupazione ai dubbi sulla globalizzazione, le preoccupazioni per la sicurezza e l'ascesa del populismo):

- Scenario 1: Avanti così - Nello scenario che prevede di proseguire sul percorso già tracciato, l'UE a 27 si concentra sull'attuazione del suo programma positivo di riforme, in linea con lo spirito degli orientamenti della Commissione “Un nuovo inizio per l'Europa” del 2014 e della dichiarazione di Bratislava concordata da tutti i 27 Stati membri nel 2016.

- Scenario 2: Solo il mercato unico – L'UE a 27 si rifocalizza progressivamente sul mercato unico poiché i 27 Stati membri non riescono a trovare un terreno comune in un numero crescente di settori.

- Scenario 3: Chi vuole di più fa di più – L'UE a 27 continua secondo la linea attuale, ma consente agli Stati membri che lo desiderano di fare di più assieme in ambiti specifici come la difesa, la sicurezza interna o le questioni sociali. Emergeranno una o più "coalizioni di volenterosi".

- Scenario 4: Fare meno in modo più efficiente - L'UE a 27 si concentra sul produrre risultati maggiori in tempi più rapidi in determinate aree politiche, intervenendo meno nei settori per i quali non se ne percepisce un valore aggiunto. L'attenzione e le risorse limitate sono concentrate su un numero ristretto di settori.

- Scenario 5: Fare molto di più insieme – Gli Stati membri decidono di condividere in misura maggiore poteri, risorse e processi decisionali in tutti gli ambiti. Le decisioni di livello europeo vengono concordate più velocemente e applicate rapidamente.

P033807000102 218132

Il Libro bianco segna l'inizio del processo che porterà i 27 Stati Membri dell'UE a decidere sul futuro dell'Unione. Per incoraggiare il dibattito su questo tema la Commissione e il Parlamento nei prossimi mesi si impegneranno a realizzare una serie di dibattiti nelle città e nelle regioni degli Stati membri interessati al fine di garantire una partecipazione la più ampia possibile. 

Con lo scopo di alimentare tale confronto la Commissione si è impegnata a presentare quest'anno una serie di documenti di riflessione:

- sullo sviluppo della dimensione sociale dell'Europa;

- sull'approfondimento dell'Unione economica e monetaria;

- sulla gestione della globalizzazione;

- sul futuro della difesa europea;

- sul futuro delle finanze dell'UE.

 

ll Libro bianco sul futuro dell'Unione europea è scaricabile qui (in inglese).

Tags: flash news italianoTrentino