Trentino Sviluppo ha presentato il progetto del Polo della Meccatronica di Rovereto alla Conferenza europea dei cluster svotasi a Bruxelles il 1-2 dicembre 2016.

Il dott. Paolo Gregori, Coordinatore scientifico del progetto ha partecipato come relatore alla sessione 4A della Conferenza dove, oltre a presentare l’esperienza trentina del Polo e gli investimenti della Provincia autonoma di Trento in questo settore, ha contribuito alla discussione sul ruolo dei cluster come facilitatori nella costruzione di nuove catene di valore in settori quali la manifattura avanzata e digitale.

La Conferenza europea dei cluster è il più importante evento organizzato su questa tematica dalla Commissione europea. L’edizione di quest’anno si è focalizzata sul tema ”Cluster 4.0 – Shaping smart industries”, e ha visto la partecipazione di rappresentanti di alto divello dei diversi attori coinvolti nella definizione delle politiche di supporto a cluster ed imprese, nonché di modernizzazione dell’industria europea. Oltre alla sessione plenaria si sono svolte diverse sessioni parallele interattive sulla manifattura intelligente e la trasformazione digitale, l’economia circolare, tecnologie abilitanti e creative fondamentali e servizi data-driven. Nel contesto delle sessioni parallele diverse buone pratiche e progetti regionali (tra cui il progetto del Polo della Meccatronica di Rovereto) sono stati selezionati dalla Commissione europea e sono stati presentati ad un pubblico qualificato. Le buone pratiche regionali sono servite da spunto per la discussione nei gruppi ristretti di discussione che saranno animati dagli speaker.

Il Polo Meccatronica è un "progetto di sistema" promosso dalla Provincia autonoma di Trento e coordinato da Trentino Sviluppo con il supporto scientifico di Fondazione Bruno Kessler e Università di Trento che coinvolge i principali attori del settore pubblico e privato e le associazioni di categoria. Offre uno spazio di lavoro comune per le imprese, studenti e ricercatori e una base dinamica per la produzione, la ricerca, e il testing di prodotti innovativi, con lo scopo di favorire l’evoluzione della meccanica tradizionale e migliorare l'efficienza energetica attraverso l'applicazione di componenti elettronici, sensori, e software. In quanto hub innovativo al servizio di tutta la catena di valore, il Polo ospita imprese che vanno dal settore automobilistico, alla robotica, ai sensori, all’automazione industriale all’ingegneria biomedica.

Comunicato stampa PAT

European Cluster Conference 2016 - presentazioni e materiali

Il Polo della Meccatronica

Tags: EUTIPS NETWORKING itaresearch and innovation itinvestments itTrentino