Una settimana di networking dedicata completamente al settore bioeconomy e food policy: la Libera Università di Bolzano settore food technology è stata selezionata tra varie regioni europee per partecipare grazie al supporto della rete ERRIN (European Regions for Research and Innovation) all’esposizione Food Village nell’ambito della conferenza Food 2030 svoltasi il 13 ottobre a Bruxelles. Inoltre, nella stessa settimana si sono svolti incontri sulla bioeconomy e sulla piattaforma S3 Agrofood, con possibilità di networking e lobbying. L’Ufficio di Bruxelles della Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige elabora in collaborazione con il relativo stakeholder un programma su misura che tiene conto dei bisogni e interessi specifici fornendo inoltre informazioni su processi decisionali, politiche e finanziamenti europei.

WP 20161013 010

Prof. Matteo Scampicchio della Libera Università di Bolzano presso lo stand „ERRIN Regions Innovating in Food – A view from the South“ organizzato da ERRIN nell’ambito della conferenza Food 2030

WP 20161013 001

Visita da parte del Commissario europeo per la ricerca Carlos Moedas presso lo stand „ERRIN Regions Innovating in Food – A view from the South“ organizzato da ERRIN nell’ambito della conferenza Food 2030 con partecipazione della Libera Università di Bolzano Food Technology e la regione Extremadura (seconda regione presente allo stesso stand).

Tags: Newsagriculture itaSouth Tyrol