Il 14 luglio scorso la Commissione europea ha pubblicato i dati relativi al 2016 del Quadro europeo di valutazione dell'innovazione , del Quadro di valutazione dell'innovazione regionale e dell'Innobarometro.

Il quadro europeo di valutazione dell'innovazione (European Innovation Scoreboard) raccoglie e compara i dati sulle performance nel campo della ricerca e dell'innovazione dei 28 paesi membri dell'UE e di alcuni paesi terzi. Annualmente esso valuta i sistemi nazionali di innovazione e fornisce un report aggiornato sulla base di 25 indicatori prestabiliti aiutando i paesi ad identificare punti di forza e di debolezza su cui è necessario intervenire ed investire.

La valutazione dell'innovazione a livello nazionale è successivamente estesa ed articolata a livello regionale dal quadro di valutazione regionale dell'innovazione (Regional Innovation Scoreboard) che parimenti suddivide le regioni europee in quattro gruppi in base alla loro capacità di innovazione.

L'innobarometro è invece un sondaggio d'opinione effettuato ogni anno presso le imprese e il grande pubblico che verte sugli atteggiamenti e le attività attinenti alla politica dell'innovazione e che fornisce informazioni rilevanti per i decisori politici in tema di ricerca e innovazione.

Alcune delle principali conclusioni delle tre ricerche sono:

  • I Peasi dell'Europa settentrionale (innanzitutto la Svezia) si confermano come leader europei nell'Innovazione

  • Anche nei Paesi a moderata performance di innovazione, come per esempio l'Italia, esistono poli regionali molto inovativi quali il Piemonte e il Friuli Venezia Giulia

  • Precondizione per diventare leader dell'innovazione è l'adozione di misure volte alla creazione di un sistema equilibrato di innovazione che combini buoni livelli di investimento pubblico e privato, cooperazione efficace tra il mondo dell'impresa e dell'Università, un sistema solido di formazione, istruzione e ricerca di eccellenza

  • La specializzazione nelle tecnologie abilitanti fondamentali, in particolare materiali avanzati, biotecnologie industriali, fotonica e manifattura avanzata, è una determinante chiave per le alte performance nel campo dell'innovazione 

European Innovation Scoreboard 2016 (Report completo in inglese)   European Innovation Scoreboard 2016 (Sintesi in italiano)

Regional Innovation Scoreboard 2016 (Report completo in inglese)     Regional Innovation Scoreboard 2016 (Sintesi in italiano)

Innobarometer

***

Il progetto RIM+ (Regional Innovation Monitor +) implementato da un consorzio di organizzazioni che include la Rete delle regioni europee per la ricertca e l'innovazione – ERRIN (di cui il la Provincia autonoma di Trento è co-leader del Gruppo di lavoro Innovazione & Investimenti), ha pubblicato recentemente la versione aggiornata al 2016 dei report regionali sull'innovazione. I report forniscono una panoramica dettagliata delle politiche e delle misure adottate dalle regioni di 20 paesi membri dell'UE per stimolare e sostenere la ricerca e l'innovazione con un focus specifico sulla modernizzazione dell'industria e la manifattura avanzata.

Informazioni dettagliata sul Progetto RIM + sono reperibili sulla pagina dedicata della DG Grow della Commisisone europea a questo link.

Il report (in lingua inglese) sulle politiche di innovazione della Provincia autonoma di Trento è reperibile a a questo link.

 

Tags: flash news italianoresearch and innovation itsingle market and SMEs_itTrentino