L’11 luglio scorso la Commissione ha adottato due nuovi strumenti finanziari "standardizzati" e quindi, in quanto conformi al regolamento dei fondi strutturali e di investimento (fondi SIE) e alle norme sugli aiuti di Stato, immediatamente utilizzabili da parte delle Autorità di gestione per incrementare gli investimenti pubblici e privati nelle PMI innovative e nei progetti di sviluppo urbano sostenibile.

L'adozione dei nuovi strumenti si inquadra nello sforzo portato avanti dalla Commissione di incentivare sempre più gli Stati Membri nell'utilizzo di meccanismi di finanziamento rotativo (quali i prestiti prestiti e garanzie) piuttosto che le classiche sovvenzioni e di catalizzare la mobilitazione e l'investimento dei capitali privati.

Il primo degli strumenti adottati è uno strumento di co-investimento, finalizzato alla fornitura di finanziamenti per le start-up e le PMI. I destinatari di questo sostegno potranno sviluppare i loro modelli aziendali e attrarre finanziamenti aggiuntivi tramite un organismo di investimento collettivo. L’investimento totale, combinando risorse pubbliche e private, può ammontare fino a 15 milioni di euro per ciascuna PMI.

Il secondo strumento consiste in Fondi per lo sviluppo urbano progettati per finanziare progetti urbani sostenibili in settori quali il trasporto pubblico, l’efficienza energetica o la riqualificazione degli spazi urbani. L’investimento totale può ammontare fino a 20 milioni di euro per progetto. Il fondo sarà gestito da un intermediario finanziario con risorse dei fondi SIE e un contributo di almeno il 30% proveniente da capitali privati.

I due nuovi strumenti finanziari si aggiungono ai tre già esistenti: il prestito con condivisione del rischio tra risorse pubbliche e private, lo strumento con garanzia limitata (nell’ambito del quale il denaro pubblico funge da garanzia contro il default nel portafoglio prestiti di una banca) e un prestito per la ristrutturazione, destinato ai progetti di efficienza energetica nel settore dell’edilizia abitativa.

Per ulteriori informazioni in merito ai due nuovi strumenti finanziari si rimanda alle seguenti pagine:

Fi-Compass (in inglese)

DG-Regional Policy. Info Regio (in inglese)

Banca europea per gli investimenti (BEI) (in inglese)

 

Tags: flash news italianoresearch and innovation itsingle market and SMEs_itinvestments itTrentino