Una politica migratoria europea lungimirante e globale, fondata sulla solidarietà, rappresenta un obiettivo fondamentale per l'Unione europea. La politica migratoria punta a stabilire un approccio equilibrato per affrontare sia l'immigrazione regolare sia quella clandestina.

L'approccio globale in materia di migrazione e mobilità, adottato dalla Commissione nel 2011, stabilisce un quadro generale per quanto concerne i rapporti dell'Unione con gli Stati terzi in materia di migrazione. L'approccio è fondato su quattro pilastri: migrazione legale e mobilità, immigrazione irregolare e tratta degli esseri umani, protezione internazionale e politica in materia di asilo, nonché aumento dell'incidenza della migrazione e della mobilità sullo sviluppo. In tale approccio, i diritti fondamentali dei migranti rappresentano una questione trasversale.

Il 13 maggio 2015, la Commissione ha pubblicato l'Agenda europea in materia di migrazione, che rispecchia anche la sua volontà di porre l'immigrazione al centro delle sue priorità. L'Agenda propone misure immediate per affrontare la situazione di crisi che regna nel Mediterraneo e delinea le iniziative da varare nei prossimi anni per gestire meglio la migrazione in ogni suo aspetto.

L'Ufficio per i rapporti con l'Unione Europea della Provincia autonoma di Trento ha elaborato un dossier in cui vengono riepilogati i recenti sviluppi per quanto concerne la politica dell'UE sulla migrazione.

Clicca qui per scaricare il dossier

Tags: flash news italianoexternal relations itaMobility itsocial affairs itTrentino