Lo scorso 30 giugno 2016 la Commissione Europea e il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) hanno varato un sistema di garanzia del valore di 121 milioni di euro destinato a generare prestiti e finanziamenti rivolti alle PMI e agli imprenditori operanti nei settori culturali e creativi.

Questa iniziativa, istituita nell’ambito del programma Europa Creativa, intende fornire garanzie e controgaranzie a intermediari finanziari selezionati per consentirgli di concedere maggiori finanziamenti attraverso il credito a imprenditori attivi in questi settori.

Si prevede che grazie a questa iniziativa gli intermediari finanziari che beneficeranno della garanzia finanzieranno oltre 10.000 PMI in una vasta gamma di settori quali quello audiovisivo, festival, musica, letteratura, architettura, archivi, biblioteche e musei, artigianato artistico, patrimonio culturale, design, arti dello spettacolo, editoria, radio e arti visive.
Tra le misure vi sono anche attività di rafforzamento delle capacità rivolte agli intermediari finanziari. L’intento è di permettere a questi ultimi di acquisire competenze specifiche su elementi chiave nei settori di interesse.
Nei prossimi giorni il FEI pubblicherà un invito a manifestare interesse rivolto agli istituti finanziari ammissibili che dopo un processo di valutazione e selezione potranno proporre i nuovi finanziamenti alle imprese del settore.

Le PMI dovrebbero poter beneficiare delle garanzie già entro la fine del 2016 e, stando alle previsioni, l’iniziativa dovrebbe generare prestiti bancari per investimenti per un valore di oltre 600 milioni di euro nei prossimi sei anni.

Cultural and creative sector guarantee facility - CCSGF (in inglese)

Tags: flash news italianoCulture and Education itainvestments itTrentino