Secondo lo studio "Abbandono dell’Accordo Schengen", commissionato al GED dalla Fondazione tedesca Bertelsmann, la reintroduzione dei controlli alle frontiere interne costerebbe all’Europa da qui al 2025 tra i 470 miliardi e l’1,4 trilioni di euro. Gli Stati costretti a subire le perdite maggiori sarebbero l’Austria e il Regno Unito, mentre il prezzo dei beni importati aumenterebbe del 3% in tutti i Paesi membri.

Read more

Tags: EU Policysocial affairs itTrentino