La Commissaria europea per la politica regionale Corinna Cretu ha reso noti oggi i risultati della consultazione pubblica sugli ostacoli e le situazioni di svantaggio vissute e percepite nelle regioni trasnfrontaliere dei 28 Stati membri dell’UE (Overcoming obstacles in border regions. Summary report on the online public consultation).

I risultati della consultazione online sono stati elaborati ed analizzati in un report parte della più ampia iniziative Cross Border Review, l’attività di ricerca promossa dalla Commissione in occasione della celebrazione dei venticinque anni dal lancio dei primi programmi di cooperazione territoriale Interreg. La Cross Border Review comprende anche uno studio sugli ostacoli alle relazioni transfrontaliere realizzato da un panel di esperti, l’illustrazione di casi studio e una serie di laboratori per gli stakeholder in materia e si concluderà nei primi mesi del 2017 contribuendo a definire azioni e strategie della Commissione volte a superare gli ostacoli individuati.

La consultazione online, lanciata nel settembre 2015 e terminata a fine anno, ha coinvolto 623 cittadini, organizzazioni, imprese ed istituzioni governative locali o regionali di confine.

Dalla lettura delle risposte al questionario è possibile individuare cinque principali aree tematiche percepite come di svantaggio:

1. barriere legali ed amministrative (mancato riconoscimento delle qualifiche professionali, differenti sistemi di welfare, pensionistici e fiscali),
2. barriere linguistiche
3. barriere all’accesso (mancanza di infrastrutture o di un sistema di trasporto pubblico integrato)
4. mancata cooperazione delle autorità pubbliche sulle questioni di rilevanza transfrontaliera
5. disparità economiche (differenza negli stipendi e nel mercato del lavoro, flussi asimmetrici).

Sintesi risultati consultazione pubblica "Superamento degli ostacoli nelle regioni transfrontaliere" (testo in inglese)

Tags: flash news italianoregional policy itTrentino