Oggi, 30 aprile, in vista del vertice del Consiglio Europeo a Sibiu, la Commissione europea ha presentato una serie di raccomandazioni politiche per la prossima agenda strategica dell'UE per il periodo 2019-2024.


Secondo la Commissione, l’azione dell’Unione Europea dovrà concentrarsi sulle seguenti cinque aree:


1. Un’Europa che protegge: L'UE dovrà costruire un'efficace Unione della Sicurezza e procedere nella direzione di una Unione della Difesa. Inoltre, l'UE dovrà anche essere più attiva nella gestione della migrazione attraverso un approccio che promuova una maggiore condivisione delle responsabilità e una maggiore solidarietà tra gli Stati membri.


2. Un’Europa competitiva: La realizzazione di un’Europa più competitiva passa attraverso l'aggiornamento e la piena attuazione del mercato unico in tutti i suoi aspetti. L'UE dovrà continuare a promuovere la crescita attraverso l'intensificazione dell'Unione economica e monetaria e dovrà anche sostenere la trasformazione del mercato del lavoro europeo, garantendone allo stessi tempo l'equità. Infine, sarà essenziale che l'UE concentri la sua ricerca sulle sfide ecologiche, sociali ed economiche che si trova ad affrontare oggi.


3. Un’Europa giusta: I diritti sociali rimangono un pilastro fondamentale per l’Unione Europea. L'UE dovrà lavorare per raggiungere una maggiore inclusione sociale ed uguaglianza all'interno dei suoi Stati membri, concentrandosi sulle disparità regionali, le esigenze delle minoranze, le questioni di genere e l'invecchiamento della popolazione. È inoltre necessaria una politica fiscale equa e innovativa, così come un'assistenza sanitaria di qualità e la fornitura di alloggi a prezzi accessibili in Europa.


4. Un’Europa sostenibile: La realizzazione di un'economia più sostenibile, la lotta contro il cambiamento climatico e l'inversione del degrado ambientale sono inevitabilmente tra le principali priorità dell'UE. Nel futuro sarà necessario passare ad un'economia circolare più efficiente sotto il profilo delle risorse, promuovendo la crescita verde, la bioeconomia e le innovazioni sostenibili. Infine, l'UE dovrà anche affrontare le rimanenti sfide nel settore dell'energia, come la sicurezza e i costi dell’energia stessa.


5. Un’Europa influente: L'Europa dovrà assumere un ruolo di guida nel mondo attraverso un sostegno forte e coerente ad un ordine globale basato sulle regole ed incentrato sulle Nazioni Unite. L'UE dovrà inoltre considerare prioritario lo sviluppo di forti relazioni con i paesi vicini. Infine, un rafforzamento del ruolo internazionale dell'euro potrà giovare anche alla sovranità economica e monetaria dell'Europa.


Contesto

Nel 2014 il Consiglio europeo ha definito l’agenda strategica per l’Unione, un testo fondamentale che ha costituito la base delle dieci priorità politiche del Presidente Juncker. Tre anni dopo, a seguito della pubblicazione del Libro bianco sul futuro dell’Europa, il Presidente Juncker ha tracciato una tabella di marcia con le principali tappe che avrebbero portato a un'Unione più unita, più forte e più democratica nel suo discorso sullo stato dell’Unione 2017.

Il summit di Sibiu rappresenta il culmine di questo processo iniziato 5 anni fa.

Per ulteriori informazioni:

- Questioni in sospeso: le 10 principali questioni UE in attesa di accordo definitivo
- I 20 principali risultati dell'UE 2014-2019
- Dati numerici fondamentali dell'UE 2014-2019

Tags: flash news italianoexternal relations itaTrentino