Soluzioni innovative, nuove tecnologie e processi di manifattura additiva saranno finanziati con 500 mila euro all’interno del progetto LILIAM – Lifelong Learning in Additive Manufacturing, nell’ambito dell’iniziativa Kic Raw Materials, che sostiene a livello europeo soluzioni innovative per l’estrazione, la lavorazione, il riciclo e il riuso delle materie prime.

Questo tipo di lavorazione strategica a livello europeo rappresenta anche un’importante occasione per valorizzare l’investimento trentino nella PROM Facility di Trentino Sviluppo. Tra i protagonisti del progetto c'è il sistema trentino dell'innovazione, rappresentato da HIT-Hub Innovazione Trentino con lo specifico contributo, su questo tema, di Trentino Sviluppo. Infatti, il cluster trentino della meccatronica rappresenta oggi un punto di riferimento per il settore della stampa 3D a livello internazionale.


Grazie a LILIAM, le figure professionali della manifattura additiva, dagli operai e tecnici fino ai ricercatori e agli ingegneri, potranno essere selezionati per partecipare a percorsi di formazione altamente specializzati nelle regioni partner, tra cui Wallonia (Belgio), Lombardia (Italia), Olanda Meridionale (Paesi Bassi), Rodano Alpi (Francia), Aragona (Spagna), Tampere (Finlandia) e Sassonia (Germania). LILIAM rappresenta sicuramente un’opportunità di crescita unica per i professionisti e le piccole e medie imprese europee attive in questo settore simbolo dell'Industria 4.0.


Questo progetto è portato avanti da Vanguard Initiative, di cui la Provincia Autonoma di Trento fa parte con HIT-Hub Innovazione Trentino. La partecipazione al progetto è stata possibile grazie al supporto dell’Ufficio per i rapporti con l’Unione Europea di Bruxelles.

Tags: EU TIPS itaresearch and innovation itinvestments itTrentino