Dall’8 all’11 ottobre si terrà a Bruxelles la 16esima edizione della Settimana europea delle Regioni e delle Città. L’evento organizzato dalla Direzione Generale delle Politiche Regionali della Commissione europea e dal Comitato europeo delle Regioni permette a funzionari delle amministrazioni locali, accademici ed esperti lo scambio di buone pratiche e competenze tecniche in materia di sviluppo regionale e urbano. Sono previste più di 150 attività a cui prenderanno parte oltre 6.000 partecipanti e 600 speaker.

La rappresentanza della Regione europea Tirolo - Alto Adige - Trentino prenderà parte a una delle sessioni di lavoro dedicata alle nuove sfide che regioni e città stanno cercando di affrontare in modo coordinato e innovativo. L’incontro di martedì 9 ottobre “Addressing the challenges of the 21st century through innovative measures” analizzerà best practices e progetti di successo regionali legati all’economia circolare e alla trasformazione digitale.

Inoltre, la Provincia Autonoma di Trento sarà presente in questa 16esima edizione in diversi eventi.
Paolo Gregori, direttore della PROM Facility (Trentino Sviluppo) parteciperà come speaker al panel “Industrial Research Infrastructures: the role of the regions to support industry access” in programma mercoledì 10 ottobre. Nel workshop organizzato dalla DG Ricerca e Innovazione saranno presentati e analizzati esempi di infrastrutture di ricerca industriale. La discussione verterà anche sull’accessibilità e visibilità di vari stakeholder regionali e interregionali e sulla relazione tra bisogni industriali e pianificazione regionale di crescita.


Nella stessa giornata, Sara Verones di APRIE modererà uno dei gruppi di lavoro della discussione “The clean energy transition seen from the local perspective” il cui obiettivo principale è comprendere come autorità locali e regionali pianificano la transizione energetica tenendo conto di sfide economiche, tecniche e sociali. Durante l’incontro si analizzeranno casi concreti, problematiche e opportunità legati alla tematica.


La Provincia autonoma di Trento ha contribuito anche all’organizzazione del panel “An Innovation Loop to enhance Open and Social Research and Innovation projects” nell’ambito del progetto OSIRIS. Questo progetto è volto non solo a migliorare le performance degli strumenti di gestione dei fondi regionali, ma anche a creare ecosistemi di innovazione regionale attraverso la condivisione di buone pratiche e il potenziamento di processi co-creativi all’interno della Pubblica Amministrazione.

Infine, FabLabNet sarà presentato in un evento organizzato da Interreg Central Europe. Lo scopo del progetto europeo guidato dal MUSE è contribuire allo sviluppo di un nuovo modello di manifattura attraverso azioni transnazionali mettendo in contatto piccole e medie imprese tecnologiche, istituti di formazione, centri di ricerca e musei.

 

 

 

Tags: event italianoenergy_and_environment_ITAresearch and innovation itTrentino