La Commissione europea ha annunciato come spenderà l'ultima e più importante quota annuale - 11 miliardi di euro - del programma UE di finanziamento della ricerca e dell'innovazione Horizon 2020 nell'ultimo anno del programma.


HOrizon 2020, con 77 miliardi di euro per il periodo 2014-2020, sostiene l'eccellenza scientifica in Europa e ha contribuito a scoperte scientifiche di alto profilo.
La Commissione ha annunciato il piano di bilancio per il 2020. Nel corso del prossimo anno la Commissione cercherà di ottenere un maggiore impatto dei suoi finanziamenti alla ricerca concentrandosi su un minor numero di temi, ma fondamentali, come il cambiamento climatico, l'energia pulita, la plastica, la sicurezza informatica e l'economia digitale. Sarà inoltre orientata a plasmare il futuro panorama della ricerca e dell'innovazione, preparando il terreno per Horizon Europe, il prossimo programma quadro (2021-2027). Una novità importante nell'ambito di Horizon Europe sarà il Consiglio europeo dell'innovazione (European Innovation Council - EIC)- uno sportello unico per il finanziamento dell'innovazione. Il Consiglio europeo dell'innovazione è già nella sua fase pilota e nel 2020 beneficerà di un bilancio di 1,2 miliardi di euro. La Commissione ha avviato la prima fase , per trasformare le scoperte scientifiche europee in imprese in grado di crescere più rapidamente. Il progetto pilota dell'acceleratore EIC, annunciato a marzo, metterà alla prova un modello di finanziamento misto di sovvenzioni e capitale proprio, aprendo la strada a un vero e proprio Consiglio europeo dell'innovazione nel prossimo programma quadro di ricerca e innovazione dell'UE.

Questo programma di lavoro sosterrà il bilancio per il 2018-2020 e le priorità politiche della Commissione nei seguenti settori:

  • Un futuro a basse emissioni di carbonio e resistente ai cambiamenti climatici: 3,7 miliardi di euro
  • Economia circolare: 1 miliardo di euro
  • Digitalizzare e trasformare l'industria e i servizi europei: 1,8 miliardi di euro
  • Unione della sicurezza: 1 miliardo di euro

Nel 2020, 206 milioni di euro sono destinati a progetti per trasformare settori tradizionalmente ad alta intensità energetica in industrie competitive, a basse emissioni di carbonio e circolari e per ridurre significativamente il loro impatto ambientale. 132 milioni di euro sosterranno lo sviluppo e la produzione in Europa della prossima generazione di batterie, nell'ambito della spinta verso un futuro a basse emissioni di carbonio e resistente ai cambiamenti climatici. Dieci nuovi temi sulla plastica, con un bilancio totale di 135 milioni di euro, contribuirranno in modi diversi al raggiungimento degli obiettivi europei in questo settore. L'intelligenza artificiale, che è al centro delle scoperte più promettenti di oggi, dispone di un bilancio di 396 milioni di euro e 116 milioni di euro sono destinati allo sviluppo di nuove capacità di lotta e prevenzione della criminalità informatica.

In previsione della struttura e del contenuto previsti di Horizon Europe, 209 milioni di euro riuniranno azioni nel settore alimentare e delle risorse naturali. Metodi e approcci di co-creazione sono in fase di sperimentazione attraverso inviti trasversali su sfide interdisciplinari quali le industrie competitive, a basse emissioni di carbonio e circolari. Per sperimentare modalità di semplificazione dell'esperienza dei partecipanti, l'uso di progetti pilota forfettari sarà ulteriormente ampliato in tutto il programma di lavoro.

 

 

 

Maggiori informazioni:

Programma di Lavoro 2020 

Tags: Euroflash (IT)research and innovation itSouth Tyrol