Con la quarta Conferenza a mezzogiorno si chiude il ciclo di "Conferenze a mezzogiorno" promosse nel quadro della collaborazione tra la Provincia autonoma di Trento e il Comitato degli Esperti Nazionali Distaccati italiani presso le Istituzioni dell’Unione europea (CLENAD Italia). L'evento dal titolo "BIOECONOMIA: strategia, innovazione&ricerca, prodotti, mercati, opportunità nella politica europea ed italiana" si terrà il 17 ottobre prossimo presso la sede della Rappresentanza della Regione europea Tirolo – Alto Adige – Trentino grazie alla presentazione di Silvia Maltagliati, Esperto Nazionale Distaccato presso la Commissione europea, DG RTD, Unità F2.

Abstract della presentazione:

La bioeconomia trova, relativamente di recente, un posto nelle discussioni internazionali come attore potenziale di uno sviluppo sostenibile basato sull'innovazione. I principi della bioeconomia coniugano la sostenibilità, che è sempre e comunque intesa come preservazione e re-integrazione delle risorse naturali, degli ecosistemi e della biodiversità, con l'innovazione della tecnologia e della scienza.
Il documento della Commissione Europea "European Commission. Innovating for Sustainable Growth: A Bioeconomy for Europe (European Commission, 2012) delinea le azioni necessarie ad una politica di supporto alla bioeconomia coerente tra gli Stati Membri dell'Unione Europea, che ne renda l'Europa un promotore a livello globale. Elemento fondamentale per la transizione della società agli schemi di sviluppo bioeconomici è la crescita della ricerca di eccellenza e dell'innovazione tecnologica e la diffusione dei risultati verso le imprese di settore. A tale fine sono necessari sia sistemi di trasferimento tecnologico adeguati sia infrastrutture industriali potenziate e diversificate. L'emblema industriale attuale che coniuga questi aspetti è la bio-raffineria integrata: la sorgente organica fossile è sostituita da una matrice organica rinnovabile, che include i rifiuti organici (bio-waste), trasformata tramite processi sia adattati dalla raffineria petrol-chimica sia ideati dalla ricerca bio-chimica e bio-ingegneristica per generare prodotti del mercato comuni o innovativi. L'Italia ha adottato la sua strategia, BIT-Bioeconomy strategy for ITaly, lo scorso 20 Aprile 2017, ufficializzando la partecipazione attiva alla politica economica europea, che vede il paese al terzo posto in Europa per volume di produzione della bioeconomia. La strategia si fonda sulle eccellenze esistenti nei settori agro-alimentare, manifatturiero e di ricerca ed individua le azioni finalizzate al contrasto e soluzione delle problematiche ambientali e sociali, alla valorizzazione delle potenzialità nazionali ed alla crescita della competitività italiana. L'implementazione della azioni, gli strumenti finanziari ed infrastrutturali si collocano all'interno della National Smart Specialization Strategy.

Programma della conferenza

 

 

 

 

Tags: event italianoresearch and innovation itTrentino